Modulo di contatto

Vai
I RICHIEDENTI (Responsabili di Area/Ufficio/Progetto/Iniziative, Direttori di Dipartimento) possono accedere ai servizi utilizzando l’apposito modulo di contatto, oppure scrivendo a cpgs@unimol.it o all’e-mail del Responsabile del Centro Progettazione Grafica e Stampa:
  1. specificando la tipologia del LAVORO e le relative QUANTITA';
  2. allegando l’AUTORIZZAZIONE dell’ORDINATORE (Provvedimento amministrativo/Delibera, Rettore, Direttore Generale, Dirigente)
    per iniziative di Ateneo, compresi eventi nell’ambito del corso di insegnamento, è necessario contattare, preventivamente e in tempo utile, l’Ufficio Comunicazioni Istituzionali;
  3. allegando i FILE NECESSARI E DEFINITIVI per predisporre il lavoro;
In mancanza delle n.3 condizioni la richiesta, compresa la ristampa, non verrà evasa.

Servizi

Progettazione e produzione editoriale
Servizio editoriale dalla concezione al prodotto finito in/outsoursing
  • Produzioni editoriali amministrative (stationary: badge, biglietto da visita, carte intestate, cartelline, buste…);
  • Produzioni editoriali per eventi istituzionali (progettazione e realizzazione immagine coordinata: locandine, manifesti, inviti, opuscoli...)
  • Produzioni editoriali relative al percorso di studio studente (diplomi, registri, opuscoli, manifesti, guide…)
  • Progettazioni editoriali di promozione immagine dell’Ateneo (pubblicità istituzionali, prodotti per veicolare l'offerta formativa universitaria...);
  • Servizio editoriale di progettazione, impaginazione grafico-redazionale per pubblicazioni (testi, libri...);
  • Servizio di stampa da piccoli a grandi formati;
  • Redazione di preventivi per addebito di eventuali costi;
  • Consulenza editoriale per congruità tecnico-economica;
  • Direzione lavori in outsourcing;
  • Rilascio del logo vettoriale dell'Ateneo previa autorizzazione del Rettore dell'Università degli Studi del Molise.
Deposito legale
Deposito obbligatorio degli stampati in base al Regolamento recante norme in materia di deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all’uso pubblico (DPR n. 252/2006) relativo alla Legge n.106/2004
Il Centro Progettazione Grafica e Stampa adempie alla normativa per le produzioni editoriali direttamente gestite o per altre pubblicazioni dell'Ateneo (dietro richiesta).
Finalità culturale normativa
Conservazione e valorizzazione della produzione editoriale nazionale mediante la costituzione dell'archivio nazionale e regionale.
Tipologie di documenti soggetti al deposito obbligatorio
Documenti stampati (Capo II DPR)
Libri, opuscoli (comprende anche i documenti pieghevoli), pubblicazioni periodiche, carte geografiche e topografiche, atlanti, manifesti (ogni formato), musica a stampa
Documenti sonori e video, grafica d’arte dei video d’artista, dei documenti fotografici, dei film e documenti su supporto informatico (Capo III, IV, V e VI DPR)
Documenti sonori e video, i film, i soggetti, i trattamenti e le sceneggiature, i documenti di grafica d'arte, i documenti fotografici e i video d'artista, documenti su supporto informatico
Tipologie di documenti soggetti al deposito volontario
Documenti su rete informatica
Soggetti obbligati al deposito
L'editore o comunque il responsabile della pubblicazione, sia persona fisica che giuridica, il tipografo, ove manchi l'editore (cioè, qualora sulla pubblicazione manchi l'indicazione formale dell'editore o del responsabile della stessa) o il produttore o il distributore della pubblicazione.
Procedura deposito Documenti stampati (Capo II DPR)
INVIARE 1 copia
Biblioteca nazionale centrale di Roma
Ufficio Deposito legale Viale Castro Pretorio n. 105 - 00185 Roma
la consegna dei documenti, qualora effettuata direttamente o tramite corriere, potrà avvenire nei seguenti orari:
lunedì e giovedì 8.30-12.30; 14.30-17.30;
martedì, mercoledì e venerdì 8.30-12.30.
presso l'Ufficio Posta della Biblioteca (piano seminterrato, stanza n. 94), che rilascerà apposita ricevuta di avvenuta ricezione del plico.
INVIARE 1 copia
Biblioteca nazionale centrale di Firenze
Piazza dei Cavalleggeri, n. 1 - 50122 FIRENZE
dal lunedì al venerdì 8.30-12.30 presso l'ingresso di via Tripoli, n. 36
INVIARE 2 copie
Biblioteca provinciale Pasquale Albino
Via D'Amato - 86100 CAMPOBASSO
o
Biblioteca comunale Michele Romano
Piazza S. Maria n. 5 - 86170 ISERNIA
INVIARE 1 copia (se è opera giuridica)
Biblioteca centrale giuridica del Ministero della giustizia
Biblioteca Centrale Giuridica
c/o Palazzo di Giustizia, piazza Cavour, 00193 ROMA
(Il materiale può anche essere consegnato a mano
dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13, presso la segreteria della Biblioteca).
MODALITÀ DI CONSEGNA
Entro 60 giorni dalla prima distribuzione al pubblico dei documenti o, in deroga, previo accordo con gli istituti depositari, possono essere consegnati in forma cumulativa.
CONFEZIONE DEGLI ESEMPLARI
Il plico deve essere confezionato con involucro resistente, deve recare la dicitura "esemplari fuori commercio per il deposito legale agli effetti della legge 15 aprile 2004, n. 106", il nome ovvero denominazione o ragione sociale e domicilio o sede legale del soggetto obbligato al deposito.
Il plico deve essere accompagnato da un elenco in due copie dei documenti inviati (perché una copia, vidimata, costituirà ricevuta dell’avvenuta consegna).
ESONERO PARZIALE
1 sola copia per l'archivio nazionale e 1 per l'archivio regionale [provinciale] di documenti con tirature limitate (non superiori a 200 copie) e/o valori commerciali elevati (non inferiori a 15.000 euro) ad esclusione di musica a stampa.
ISBN
L'International Standard Book Number è un sistema unificato per la numerazione dei libri, con testo e/o immagini, a scopo educativo o didattico su supporto cartaceo, elettronico o via internet.
Procedura per l’attribuzione del codice ISBN per pubblicazioni dell'Università degli Studi del Molise
Deve essere inoltrata richiesta al Magnifico Rettore dell’Università degli Studi del Molise, titolare di numeri ISBN, rilasciati dall’Agenzia ISBN per l’area italiana (www.isbn.it). Il Centro Progettazione Grafica e Stampa rilascerà il numero ISBN, dopo autorizzazione e indicazioni della pubblicazione (titolo, autori, abstract...). Per la registrazione definitiva dell'ISBN, il volume stampato dovrà essere riconsegnato al Centro Progettazione Grafica e Stampa.
NUOVO SERVIZIO DEDICATO ALL'AUTHORPUBLISHING
Da gennaio 2015 l’Agenzia ISBN www.isbn.it per l’area di lingua italiana sarà abilitata al rilascio di singoli codici ISBN agli autori che intenderanno auto pubblicare e codificare con lo standard ISBN i propri titoli. Il nuovo servizio rilascerà un codice ISBN con struttura 979-12-200-XXXX-X, che permetterà all'autore che si vuole autopubblicare di identificare la propria opera come pubblicata da se stesso.
Funzione
Adottato su scala internazionale l’ISBN (www.isbn-international.org) permette l’immediata, inequivocabile e persistente identificazione di un libro o altra edizione di un testo monografico facilitando tutte le operazioni di controllo, distribuzione e vendita.
Tuttavia l’uso dell'ISBN non gestisce la copertura dei diritti di autore.
Per il deposito legale è necessario comunicare l’ISBN, solo se utilizzato dall’editore (pertanto non è obbligatorio richiederlo).
Posizione dell’ISBN
Per le pubblicazioni a stampa, l’ISBN deve essere stampato su il retro del frontespizio (al piede); sulla parte inferiore della quarta di copertina; al piede del retro della sovracoperta, o di qualsiasi altra confezione o involucro; per le pubblicazioni elettroniche, l’ISBN deve comparire nella visualizzazione del titolo; nella prima schermata (cd e pubblicazioni on line) o nella videata del titolo o equivalente (per esempio la prima schermata visualizzata al momento in cui si accede al contenuto e/o la schermata che contiene le informazioni sul copyright); se la pubblicazione è contenuta in un involucro parte integrante della pubblicazione (come nel caso di cd, cassette o dischetti), l’ISBN deve comparire su ciascuna etichetta presente sull’involucro e comunque nella parte inferiore del retro della confezione dell’involucro.
L’ISBN deve sempre essere stampato in un corpo abbastanza grande da essere facilmente leggibile (in corpo 9 o superiore).
ISSN
A differenza dell' ISBN (per i libri), l'ISSN è solo un numero di identificazione.
ISSN (International Standard Serial Number) è il numero internazionale che identifica pubblicazioni in serie come quotidiani e periodici stampati/ o elettronici, e permette di standardizzare le classificazioni, ad esempio nelle biblioteche. L'ISSN è regolato dal testo ISO 3297 del 1975.
Si compone di due gruppi, ciascuno di quattro cifre, separati da un trattino e preceduti dalla sigla ISSN. L’ISSN utilizza anche il codice a barre EAN 13, secondo una convenzione stipulata.