• 24_CFUQuando iniziano i corsi?
    I corsi inizieranno il 1° dicembre
  • A che cosa servono questi corsi?
    Servono ad acquisire i 24 cfu necessari per poter partecipare al prossimo concorso di ammissione per i Fit.
  • Quando termineranno i corsi?
    Prevediamo di terminare i corsi e la prima sessione di esami entro aprile 2018. Se il Ministero dovesse bandire i concorsi prima di tale termine l’Università si impegna a fare il possibile per anticipare il termine dei corsi.
  • Quali insegnamenti saranno attivati?
    Così come previsto dal dm 616, per acquisire i 24 cfu saranno attivati insegnamenti relativi ai seguenti ambiti: 1) Pedagogia generale e sociale; 2) Psicologia generale e dell’apprendimento; 3) Antropologia culturale; 4) Didattica e tecnologia dell’educazione.
  • Saranno previsti insegnamenti relativi alle didattiche disciplinari?
    Si, come previsto dal dm 616, all’interno dell’ambito 4) saranno previsti anche alcuni insegnamenti relativi alle didattiche disciplinari.
  • Occorre acquisire i crediti in tutti e quattro gli ambiti?
    No, come previsto dal dm occorre acquisire almeno 6 cfu in tre ambiti diversi. I restanti 6 cfu possono essere acquisiti anche in un ambito già scelto.
  • È possibile ottenere il riconoscimento di crediti formativi già acquisiti?
    Si, come previsto dal dm 616.
  • Anche il riconoscimento di crediti formativi sostenuti in percorsi di studio del vecchio ordinamento o su settori scientifici disciplinari diversi da quelli degli insegnamenti previsti nel percorso FIT o crediti conseguiti presso istituzioni facenti parte del sistema dell’alta formazione e specializzazione artistica e musicale (AFAM), o presso le Accademie di Belle arti legalmente riconosciute?
    Si, come previsto dal dm 616, se c’è congruità dei contenuti degli insegnamenti attraverso i quali sono stati acquisiti i cfu e tali insegnamenti sono relativi ai 4 ambiti sopra citati.
  • È possibile il riconoscimento di crediti formativi acquisiti presso altri Atenei?
    Si, occorre, per i crediti non acquisiti presso l’Università del Molise, solo produrre una documentazione (ad esempio un attestato da parte dell’Ateneo di provenienza) che dimostri la congruità dei singoli insegnamenti con i contenuti formativi precisati nell’Allegato del DM 616.
  • In che ordine saranno esaminate le richieste di riconoscimento crediti?
    In ordine temporale. Le domande di riconoscimento effettuate contestualmente all’iscrizione o in un momento successivo saranno esaminate in base alla data della richiesta.
  • È previsto l’obbligo di frequenza dei corsi?
    No, non c’è obbligo di frequenza.
  • Sono previsti corsi erogati in modalità telematica?
    Il dm 616 prevede la possibilità di erogare fino a 12 cfu in modalità telematica. L’Università del Molise sta valutando tale possibilità.
  • Gli studenti attualmente iscritti ad un corso di laurea magistrale Unimol possono iscriversi a tali corsi?
    Per studenti laureandi, così come previsto dal dm 616, l’Ateneo, senza alcun onere, dà la possibilità di iscriversi ai corsi. Inoltre, se necessario, allo studente potrà essere prolungato di un semestre la durata normale del corso di studio frequentato ad ogni fine relativo alla posizione di studente in corso, anche con riferimento alla fruizione dei servizi di diritto allo studio; studenti non laureandi iscritti ad una laurea magistrale dell’Università del Molise potranno inserire come crediti extracurriculari eventuali crediti acquisiti con i corsi; i singoli Consigli di Corso di Studio potranno riconoscere tali crediti anche come ADE (esami a scelta).
  • Quali sono i costi di iscrizione?
    Il costo massimo per l’iscrizione al Percorso Formativo è di € 480,00 più imposta di bollo, prevedendo la riduzione proporzionale della stessa in base al numero effettivo dei crediti da conseguire fissando un costo unitario di € 20,00 a credito.
  • Quando sarà possibile iscriversi?
    Le modalità e i tempi per l’iscrizione saranno pubblicate entro la fine del mese di ottobre.
  • Chi si occuperà di stilare il piano di studi e di provvedere al riconoscimento di crediti già acquisiti?
    L’Ateneo ha provveduto a nominare una Commissione tecnica coordinata dal delegato del Rettore per la didattica e l’orientamento, prof. Giovanni Capobianco e formata dai seguenti docenti rappresentati ciascun dipartimento dell’Ateneo: Prof. Angelo Belliggiano (Dip. di Agricoltura, Ambiente e Alimenti), Prof. Giuseppe Calcagno (Dip. di Medicina e Scienze della Salute), Prof. Francesca Di Virgilio (Dip. di Economia), Prof. Salvatore Monda (Dip. di Scienze Umanistiche, Sociali e della Formazione), Prof. Gino Naclerio (Dip. di Bioscienze e Territorio), Prof. Loredana Tullio (Dip. Giuridico).