Elenco

ARATRO
ARATRO, Centro di arte contemporanea dell’Università degli Studi del Molise, costituisce uno spazio dedicato a mostre di arte contemporanea, italiana e internazionale, presentata in tutte le diverse forme delle espressioni attuali: dall’installazione, al video, al digitale, fino alla pittura, alla scultura e al disegno, nei loro intrecci con il design, l’architettura, la moda. Oltre all’attività espositiva, ARATRO sta creando una collezione d’arte contemporanea e un archivio del video e dell’arte digitale, consultabile dagli studenti e dai ricercatori come una vera e propria mediateca, una collezione utile anche alla didattica, con cui organizzare anche rassegne e mostre. ARATRO è nato altresì con la duplice finalità della realizzazione di eventi, convegni e seminari dedicati all’arte contemporanea e alle sue relazioni e alle sue implicazioni storiche, filosofiche, sociali, scientifiche ed economiche e per la formazione, nell’ambito dei corsi universitari, di professionisti in grado di concepire, organizzare e realizzare mostre e progetti culturali, soprattutto grazie a stages e tirocini che coinvolgono studenti della facoltà di Scienze Umane e Sociali.
C.A.S.D.A.
Il C.A.S.D.A. è volto a promuovere e svolgere studi, sperimentazione, servizi e ricerche per una serie di finalità quali lo sviluppo di sistemi di agricoltura sostenibile e di produzioni biologiche, i sistemi di tracciabilità dei prodotti agro-industriali, lo sviluppo di sistemi per l'agricoltura di precisione.
C.L.A.
Il CLA organizza corsi di lingue straniere moderne per studenti, docenti e non docenti dell’Ateneo, corsi di lingua italiana per studenti Erasmus (italiano L2), e corsi professionalizzanti per l’esterno. Organizza corsi di formazione e aggiornamento per l’insegnamento delle lingue straniere. Favorisce lo studio delle lingue moderne e delle cosiddette microlingue (lingua della amministrazione, inglese giuridico, business English). Promuove il plurilinguismo e attività di ricerca su temi collegati alla mobilità internazionale delle persone. Organizza incontri, seminari, dibattiti, conferenze sulle lingue, destinati ad un pubblico vario e diversificato, interno ed esterno all’Ateneo. Favorisce rapporti e promuove collaborazioni con istituzioni universitarie e non, operanti a livello locale, nazionale ed internazionale. Favorisce e certifica l’apprendimento delle lingue moderne in coerenza con gli obblighi previsti dalla riforma didattica nel rispetto di standard di insegnamento definiti dal il Quadro Comune Europeo di Riferimento. Fornisce servizi, attraverso appositi contratti o convenzioni, ad enti pubblici o privati nell’ambito delle finalità istituzionali e del CLA come definite per Statuto. Il CLA è iscritto all'AICLU che è l'associazione che riunisce i Centri linguistici universitari in tutta Italia. L’AICLU è a sua volta membro del CERCLES (Confédération Européenne des Centres de Langues de l'Enseignement Supérieur), Associazione Internazionale che riunisce tutte le associazioni nazionali che si occupano di didattica delle lingue straniere.

Val al sito del centro
C.Ri.Fo.I.E.So.Ma.T.
Il Centro con una funzione di struttura integrata tra la Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi del Molise e il Servizio Sanitario Regionale, potrà coordinare e progettare gli interventi in tema di prevenzione previsti in ambito Regionale secondo le linee del Piano Nazionale di Prevenzione al fine di costituire un punto di riferimento di un sistema di sorveglianza nazionale sulle tematiche proprie dell’Igiene e dell’Epidemiologia. Il Centro collabora con il Ministero della Salute, le Regioni e le Aziende Sanitarie, nonché con organismi e istituzioni pubbliche e private, per determinare e indirizzare le politiche socio-sanitarie di sanità pubblica.
C.Ri.Fo.S.Va.N.
Il Centro con una funzione di struttura integrata tra la Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi del Molise e il Servizio Sanitario Regionale, potrà coordinare e progettare gli interventi in tema di prevenzione previsti in ambito Regionale secondo le linee del Piano Nazionale di Prevenzione al fine di costituire un punto di riferimento di un sistema di sorveglianza nazionale su sovrappeso ed obesità, pattern nutrizionali e di attività fisica nella popolazione nell'età infantile e tra 18 e 65 anni. Il Centro collabora con il Ministero della Salute, le Regioni e le Aziende Sanitarie, nonché con organismi e istituzioni pubbliche e private, per determinare e indirizzare le politiche socio-sanitarie a favore della prevenzione della malnutrizione e dell’obesità.
C.S.APP.
Il C.S.APP. nasce con l’intento di costituire una base logistica per esercitazioni, preparazioni tesi di laurea e dottorato degli studenti dell’Ateneo e di altre Università italiane e straniere, e favorire l’integrazione territoriale, lo sviluppo e l’attività di formazione tecnica e scientifica, l’incremento di azioni di sviluppo sostenibile del territorio in collaborazione con gli Enti locali.
C.S.I.M.
Il Centro Servizi Interdipartimentali di Microscopia C.S.I.M. dell'Università degli Studi del Molise è stato istituito nel 1995 con l'intento di riunire in un'unica struttura strumentazioni scientifiche di particolare complessità riguardanti il settore della microscopia per fini di ricerca e didattici nonchè quale supporto tecnico e scientifico per enti pubblici e privati che ne facciano richiesta. Attualmente è collocato presso i laboratori della Facoltà di Agraria e la sua gestione è affidata a personale qualificato afferente ai Dipartimenti SAVA e STAAM della Facoltà di Agraria e STAT della Facoltà di SS.MM.FF.NN dell'ateneo molisano.
C.S.S.T.
Il Centro Studi sui Sistemi Turistici studia i sistemi turistici attraverso approcci interdisciplinari che arricchiscono i risultati e ne valorizzano i contenuti interculturali. Nello specifico, il Centro Studi sui Sistemi Turistici analizza le problematiche relative alla gestione delle risorse, degli attori e dell’organizzazione complessiva dei sistemi turistici attraverso lo sviluppo di un qualificato network scientifico internazionale e nazionale ed, al contempo, di un forte legame con gli operatori del territorio.
CADRI
Il Centro ha il compito di gestire i rapporti con le strutture preposte al rilascio delle certificazioni relative alle abilità in ambito informatico quali ad esempio l’AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico). Inoltre, il Centro è preposto all’organizzazione delle attività di raccordo con le strutture coinvolte quali, ad esempio, la Segreteria Studenti, le Facoltà, i Dipartimenti, il C.O.R.T. nonché con i docenti e con gli studenti. Gli organi di rappresentanza del Centro sono il Direttore ed il Comitato Tecnico-Scientifico.
Ce.R.D.I.M.
Il Centro di Ricerca, formazione e Diagnostica Molecolare avanzata sulle patologie endocrine, genetiche, immunitarie, metaboliche e neoplastiche (CE.R.DI.M.) è finalizzato ad attività di ricerca scientifica, didattico-formativa, ed assistenziali (ove indicato in relazione alle stesse finalità scientifiche e formative e compatibilmente con le specifiche esigenze sanitarie e la programmazione sanitaria regionale), nell’ambito relativo alla conoscenza dei meccanismi cellulari e molecolari di malattia con particolare riguardo alle patologie endocrine, genetiche, immunitarie, metaboliche e neoplastiche
Ce.R.F.U.
Il Centro di Ricerca e Formazione in Farmacoutilizzazione (CERFU), nasce con la finalità di svolgere attività di ricerca scientifica, didattico-formative, ed, ove richiesto e compatibilmente con le specifiche esigenze sanitarie regionali, assistenziali.
Ce.R.M.I.
Le attività del Centro di Ricerca e Formazione in Medicina dell’Invecchiamento (CeRMI) rientrano nell’ambito dei progetti didattico-scientifici della Facoltà di Medicina e Chirurgia e del Dipartimento di Scienze per la Salute dell’Università del Molise, ed in particolare dell’area culturale che fa riferimento allo studio degli aspetti gerontologico-geriatrici e della longevità.
Ce.S.I.S.
Il "Centro di documentazione e ricerca sulla storia delle istituzioni scolastiche, del libro scolastico e della letteratura per l’infanzia" - Ce.S.I.S. è stato costituito nell’aprile del 2006 per promuovere la ricerca, la conservazione e l’utilizzo a scopi scientifici di documenti inerenti la storia della scuola e dell’educazione. Il Centro è costituito da un archivio e da una biblioteca specializzati, in cui si trova raccolta una ricca documentazione scolastica proveniente da archivi privati e fondi storici, con particolare riferimento alla realtà italiana ed europea dei secoli XIX e XX. Un’attenzione particolare è riservata al materiale editoriale e inedito prodotto in area molisana. La collezione è composta principalmente da libri di testo, da elaborati scolastici, da donazioni di archivi privati, da periodici e riviste educativi, alcuni in originale altri su microfilm o supporto multimediale.

Val al sito del centro
Centro Dapso
Il Centro di ricerca internazionale per lo studio e la prevenzione della dermatite atopica e della psoriasi (Centro Dapso-Unimol) recepisce l’esigenza di attuare in campo specifico ricerche di tipo epidemiologico per la conoscenza della reale incidenza, nel territorio molisano, di due tra le malattie più frequenti della cute e cioè la dermatite atopica e la psoriasi, che colpiscono la prima prevalentemente l’età pediatrica mentre la seconda sia l’età pediatrica che quella adulta.
Centro di Cultura del Molise
Il Centro di Cultura del Molise è nato nel 1987 con la volontà di essere un forte anello di congiunzione tra il territorio regionale, con la sua storia, le sue tradizioni, le sue esigenze di rappresentazione e di riflessione, e l’Università degli Studi del Molise. Il Centro interpreta concretamente l’immediata e sempre viva attenzione dell’Ateneo molisano per il territorio che lo accoglie. Un territorio, una regione, giovani da un punto di vista amministrativo ma con una plurisecolare eredità culturale da riscoprire, rivalutare e valorizzare. Esso vuole realizzare un itinerario non sempre facile di mediazione tra pur legittime esigenze di valorizzazione del proprio, a volte troppo specifico, vissuto locale, e la necessità di non perdere il quadro d’insieme, il nesso forte con l’evoluzione dei processi culturali in atto non solo nel Molise ma nel resto d’Italia e del mondo. Si è operato, infatti, sempre in favore dello sviluppo della cultura nella e della regione, contribuendo a vivacizzare il dibattito culturale regionale. In quest’ottica vanno lette le numerose pubblicazioni delle fonti documentarie inedite relative ad alcuni comuni, la ricostruzione su più livelli e secondo diversi approcci delle tradizioni locali le ricerche su problemi, come quello dell’emigrazione, che oltre a rappresentare temi di ricerca “classici” assumono nella realtà molisana una pregnanza ben maggiore perché vanno a toccare un ferita ancora non sanata nel vissuto di molti. Il Centro ha anche promosso e organizzato negli anni numerose mostre e convegni e patrocinato progetti per la valorizzazione del vissuto e della storia locale. In quest’opera di ricerca, di valorizzazione ma anche di progettualità, l’Ateneo, attraverso il suo Centro di Cultura del Molise, ha investito con convinzione in questo ventennio.
Centro di Documentazione Europea
Il Centro di Documentazione Europea è una biblioteca dell’Unione Europea sul territorio e fa parte della rete di informazione e assistenza dell’Unione Europea Europe Direct. Istituito nel 1995 presso l’Ateneo molisano grazie a una convenzione stipulata tra la Commissione Europea e l’Università degli Studi del Molise, fa capo alla Direzione Generale della Comunicazione della Commissione Europea e dispone della documentazione ufficiale, cartacea ed elettronica, prodotta dalle istituzioni comunitarie. Si prefigge l’obiettivo di coadiuvare università e istituti di ricerca nel promuovere la formazione e la ricerca sull’integrazione europea, incoraggiare il dibattito sull’Europa e aiutare l’opinione pubblica a conoscere meglio le politiche dell’Unione.

Val al sito del centro
Centro di Ricerca per le Aree interne e gli Appennini
È istituito presso l’Università degli Studi del Molise, ai sensi dell’art. 39 dello Statuto e degli artt. dall’89 al 98 del Regolamento Generale di Ateneo, il “Centro di Ricerca per le Aree interne e gli Appennini”.

Val al sito del centro
Centro di ricerca “Risorse Bio-Culturali e Sviluppo Locale”
È istituito presso l'Università degli Studi del Molise, ai sensi dell’art. 39 dello Statuto, il Centro di ricerca denominato “Risorse Bio-Culturali e Sviluppo Locale”

Val al sito del centro
Centro Servizi di Alta Formazione per il Management Pubblico e Privato
UNIMOL management è il Centro Servizi di Alta Formazione per il Management Pubblico e Privato dell'Università degli Studi del Molise nato in una prospettiva di conoscenza, sviluppo e aggiornamento della cultura manageriale e imprenditoriale. Il Centro, su proposta dei singoli Dipartimenti dell'Ateneo, cura l'organizzazione e la gestione di progetti formativi di elevato livello qualitativo e di rilevante carattere applicativo per i settori pubblico e privato. La qualità dell'offerta formativa è garantita da accademici e professionisti, da forme di collaborazione e confronto con il mondo delle imprese e delle amministrazioni pubbliche. Inoltre, il Centro attraverso la progettazione e realizzazione di interventi formativi "ad hoc" si rivolge a laureati e professionisti che intendono integrare, consolidare e arricchire conoscenze e competenze per i propri ambiti professionali attraverso l'organizzazione e la gestione di: - Master di I e II livello nazionali e internazionali; - Corsi di perfezionamento post-lauream; - Corsi di aggiornamento e formazione professionale; - Progetti di ricerca e di trasferimento di competenze nazionali e internazionali; - Ricerca e innovazione tecnologica applicata ai settori pubblico e privato; - Altre attività formative e di ricerca.
L.A.Co.S.T.A.
Presso il Dipartimento di Scienze Animali, Vegetali e dell’Ambiente dell’Università degli Studi del Molise è stato istituito il Laboratorio per le Attività COllegate allo Sviluppo Territoriale ed Ambientale (Laboratorio l.a.co.s.t.a.) con lo scopo di fare fronte alle necessità dell’aggiornamento tecnico-cartografico per studiosi ed operatori del settore. Il laboratorio è stato allestito con il duplice scopo di svolgere ricerca nel campo della cartografia numerica e di assistere le persone interessate alla gestione ed elaborazione di dati legati al territorio molisano.
L.A.I.M.
Il Laboratorio per lo studio del rapporto tra aziende, istituzioni e mercati è un Centro tecnico scientifico specializzato.
Scuola della Pubblica Amministrazione Italiana – Centro di ricerca interdisciplinare su Governance e Public Policies
È istituita presso l’Università degli Studi del Molise, ai sensi dell’art. 39 dello Statuto e degli artt.89-98 del Regolamento Generale di Ateneo, la “Scuola della Pubblica Amministrazione Italiana – Centro di ricerca interdisciplinare su Governance e Public Policies”.

Val al sito del centro
Seminario Giuridico "Andrea d'Isernia"
Il Centro di Ricerca “Andrea d’Isernia per lo studio della tradizione romanistica e l’unificazione dei diritti europei” istituito con D.R. n. 276 del 18 giugno 2002, su proposta del Consiglio di Facoltà di Giurisprudenza, è riconosciuto Ente di interesse regionale con Legge Regionale 21 novembre 2003, n. 31. Il Centro di Ricerca “Andrea d’Isernia" per lo studio della tradizione romanistica e l’unificazione dei diritti europei” è un Centro di studi superiori con lo scopo di ricerca, tendente al mantenimento e alla conservazione della tradizione romanistica negli studi giuridici italiani ed europei. A tal fine il Centro indirizza la propria indagine scientifica verso lo studio della tradizione giuridica del Meridione d’Italia, a partire da quella sviluppatasi intorno ai Centri monacali di S. Clemente a Casauria e S. Vincenzo al Volturno.
StreGa
Il LABORATORIO DI DINAMICA STRUTTURALE E GEOTECNICA, StreGa, dell’Università del Molise è un laboratorio per la ricerca ed i servizi, finalizzato a sviluppare analisi di vulnerabilità sismica sul patrimonio edilizio storico e recente, su infrastrutture, su impianti industriali, su opere e sistemi geotecnici utilizzando tecniche avanzate di modellazione numerica e di monitoraggio strutturale delle costruzioni in condizioni operative, in un quadro più ampio di protezione dell’ambiente, delle strutture e delle infrastrutture dal rischio sismico.