Coordinatore del Corso: Prof. Ciro COSTAGLIOLA

Descrizione e obiettivi del corso

In ambito biosanitario, per traslabilità si intende la capacità di orientare le conoscenze innovative generate dalla ricerca preclinica verso la loro applicabilità clinica, al fine di offrire al professionista sanitario ed al paziente sempre più avanzati e precisi strumenti diagnostici, prognostici, e terapeutici. In tale complesso ed affascinante percorso dal banco di laboratorio al letto del paziente, giocano un ruolo determinante la disponibilità di sofisticate risorse strumentali d’indagine, di adeguati modelli molecolari, cellulari ed animali di malattia, di spazi ove condurre l’investigazione clinica, e soprattutto di un ambiente culturale dinamico e multidisciplinare in cui applicazioni innovative possono essere immaginate, validate, e testate, a prescindere dal relativo e specifico campo di interesse dei singoli ricercatori.
Il corso di dottorato proposto, attraverso la creazione di una rete di laboratori di ricercatori di Istituzioni di eccellenza scientifica nazionale ed internazionale presenti sul territorio, intende formare nuovi profili ad alta professionalità in campo biomedico in grado di avvalersi delle tecnologie avanzate di ricerca, e che siano sensibili alle potenzialità di ritorno clinico-assistenziale dei risultati delle ricerche di base. Particolare attenzione verrà posta a sviluppare linee investigative di potenziale applicabilità industriale, al fine di promuovere una cultura imprenditoriale attenta agli sviluppi commerciali dei prodotti della ricerca.

 

Sbocchi occupazionali e professionali previsti

L’iter formativo previsto consentirà di formare giovani ricercatori che potranno utilizzare le competenze avanzate acquisite in diversi ambiti lavorativi, sia pubblici (Università, Aziende Sanitarie Locali, Istituto Superiore di Sanità, Centri di ricerca CNR, …) che industriali (Aziende Farmaceutiche e Biotecnologiche nazionali ed internazionali, Aziende produttrici di apparecchiature biomedicali e sistemi diagnostici avanzati). I prodotti delle ricerche generate nel percorso formativo, eventualmente garantita la protezione intellettuale secondo procedure consolidate nel settore, potranno essere anche utilizzati per realizzare nuovi modelli di impiego e sviluppo tipici dei segmenti ad elevato contenuto tecnologico, quali start-ups, spin-off, ed altri. Particolare attenzione verrà posta sulla spendibilità internazionale del titolo, attraverso lo svolgimento di attività didattiche in lingua inglese, e di un congruo periodo di formazione in laboratori stranieri di eccellenza.