Il monitoraggio viene effettuato dal Settore Sicurezza e Prevenzione attraverso una piattaforma operativa atta a misurare i campi elettromagnetici, costituita da uno strumento dotato di tre sonde capaci di misurare le diverse intensità di campo elettrico ed elettromagnetico:
  • TS/002/BLF Sonda per induzione magnetica (B) con gamma di frequenza 5Hz-100kHz
  • TS/003/ELF Sonda per campo elettrico (E) con gamma di frequenza 5Hz-100kHz
  • TS/004/EHF Sonda per campo elettrico (E) con gamma di frequenza 100kHz-6GHz
Le misurazioni sono state condotte nelle diverse strutture dove sono presenti gli access-point ed in prossimità degli stessi con lo strumento posizionato ad una distanza di circa 1 metro e ad un’altezza da terra di circa 1,50 metri, così come previsto dal manuale d’uso dell’apparecchiatura. Le misurazioni sono state effettuate in diversi periodi.

Secondo quanto stabilito nell’allegato B del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 luglio 2003 riguardante la Fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici generati a frequenze comprese tra 100 kHz e 300 GHz. (GU n. 199 del 28-8-2003), i limiti di esposizione sono i seguenti:

Allegato B
 
Il monitoraggio, effettuato nel periodo aprile – settembre 2011, ha prodotto i seguenti risultati:

I EDIFICIO POLIFUNZIONALE

 

II EDIFICIO POLIFUNZIONALE

III EDIFICIO POLIFUNZIONALE
FACOLTÀ DI MEDICINA

 

SEDE DI PESCHE (IS)

 

SEDE DI TERMOLI (CB)

I valori raggiunti sono sempre risultati nei limiti di cui all’allegato B del DPCM 8 luglio 2003 già citato. Il Settore Sicurezza e Prevenzione effettua di continuo rilevazioni per monitorare le eventuali variazioni.