Inaugurazione A.A. 2011-2012Alla presenza di Michele VIETTI
Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura

Aula Magna di Ateneo Via F. De Sanctis Campobasso

Lunedì 10 ottobre 2011, alle ore 11.00, il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi del Molise, Prof. Giovanni Cannata, aprirà la Cerimonia di Inaugurazione dell’Anno Accademico 2011/2012. La ventinovesima dalla sua istituzione.
Ospite d’onore il Prof. Michele Vietti, Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, l’organo di governo autonomo della magistratura ordinaria al quale spettano, secondo le norme dell’ordinamento giudiziario, le assunzioni, le assegnazioni e i trasferimenti, le promozioni nei riguardi dei magistrati.
Al Prof. Gianmaria Palmieri, Ordinario di Diritto Commerciale e Preside della Facoltà di Giurisprudenza, è affidata la prolusione. Il tema affrontato: “Le grandi riforme del diritto dell’impresa nell’Italia contemporanea
La cerimonia di inaugurazione, soprattutto in questo momento di estrema incertezza per il sistema universitario, costituisce un evento particolarmente rappresentativo e significativo non solo per la nostra Università, ma riveste anche fondamentale importanza per l’intero tessuto territoriale e la visita del Presidente Vietti riafferma proprio tale consapevolezza. L’Università degli Studi del Molise infatti, soprattutto in questa delicata fase di trasformazioni economiche, culturali, sociali e istituzionali, intende con la Cerimonia di Inaugurazione, sottolineare il ruolo decisivo che hanno proprio le Istituzioni educative ed universitarie nella valorizzazione del capitale umano, nella tutela dei principi fondamentali ed irrinunciabili di imparzialità, autonomia, partecipazione e democrazia. Un concreto ed imprescindibile ruolo che possa continuare a rafforzare l’idea di come oggi risulti sempre più evidente la diretta e stretta correlazione tra legalità, crescita e sviluppo di un Paese.
Ed è proprio tale senso di appartenenza e identità il filo conduttore della manifestazione inaugurale di quest’anno e la presenza del Prof. Michele Vietti costituisce non solo una importante testimonianza di vita e di lavoro, ma anche e soprattutto un messaggio di impegno civile che assume particolare significato in questo anno di Celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia.