Borse di ricerca DAAD 2019

Il Servizio per lo Scambio Accademico Tedesco (DAAD), ha pubblicato bandi per le seguenti tipologie di borse di ricerca, con scadenza 15 settembre 2019:

Borse brevi di ricerca: Soggiorni di ricerca in Germania da 1 a 6 mesi; per laureati della magistrale, dottorandi e dottori di ricerca di tutte le discipline; da 850 a 1.200 euro mensili

Soggiorni di ricerca per professori e ricercatori: Soggiorni di ricerca in Germania da 1 a 3 mesi; per professori e ricercatori di tutte le discipline; da 2.000 a 2.150 euro mensili

Nuovi inviti per Alumni (ex borsisti DAAD): Soggiorni di ricerca in Germania da 1 a 3 mesi; per ex borsisti di tutte le discipline che abbiano fruito di una borsa di studio o di ricerca DAAD per più di 6 mesi; da 2.000 a 2.150 euro mensili

I bandi in italiano, le checklist, le risposte alle domande frequenti e tutte le informazioni su questi programmi di finanziamento sono disponibili a questo link

Il Centro Informazioni DAAD di Roma è raggiungibile per domande e chiarimenti al seguente indirizzo e-mail: info.rom@daad-netzwerk.de

 

 

MIUR-DAAD Joint Mobility Program

www.studigermanici.it

Il Servizio Tedesco per lo Scambio Accademico e il Ministero per l’Istruzione e la Ricerca italiano (MIUR) hanno siglato un accordo per la ripresa di un programma comune a sostegno della mobilità della ricerca. Nel Memorandum entrambe le parti convengono di stanziare annualmente fino a 200.000 Euro per il sostegno di gruppi italo-tedeschi di ricercatori. È previsto un tetto annuale ai finanziamenti pari a 10.000 euro per ciascun gruppo. I fondi sono destinati esclusivamente alla mobilità, nella forma di incontri di lavoro o di soggiorni di ricerca individuali (della durata massima di 2 mesi).

Per ulteriori informazioni:MIUR-DAAD Call

Il bando MIUR-DAAD Joint Mobility Program viene pubblicato indicativamente nel mese di giugno. Per l’edizione 2017-2018 (scadenza 31 luglio 2017) clicca qui.

Università Italo-Francese “Bando Vinci”

http://www.universite-franco-italienne.org

L’obiettivo del Bando Vinci è quello di favorire l’integrazione tra i sistemi d’insegnamento universitario dell’Italia e della Francia, contribuendo al processo di armonizzazione della formazione universitaria in Europa.

Dal 2001, il Bando Vinci è pubblicato annualmente (indicativamente in dicembre) e concerne:

  • il sostegno a Corsi universitari binazionali, anche al livello di master e dottorato
  • contributi di mobilità per tesi di Dottorato in cotutela
  • borse / contrats doctoraux per tesi di Dottorato in cotutela
  • assegni di ricerca post-doc

Per l’edizione 2018 la scadenza è il 6 febbraio, la procedura di candidatura si svolge on-line. Per ulteriori informazioni clicca qui.

 Bando Vinci 2018

Università Italo-Francese “Bando Galileo”

Dalla cooperazione scientifica tra Italia e Francia, istituito dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e
della Ricerca, per l’Italia, dal Ministère des Affaires Etrangères et Européennes e dal Ministère de l’Enseignement Supérieur et de la Recherche, per la Francia, nasce il programma Galileo.

L’obiettivo del programma è quello di stimolare lo sviluppo di nuovi rapporti di cooperazione scientifica tra i due Paesi, sulla base di progetti comuni, favorendo in particolare gli scambi di ricerca italo-francesi, tra gruppi costituiti da giovani ricercatori.

L’offerta è diretta a gruppi di ricercatori e studiosi in attività presso Istituzioni universitarie e/od organismi di ricerca, italiani e francesi; è escluso il finanziamento delle ricerche di singoli docenti, ricercatori e dottorandi. Il bando 2015-2016 si è occupato di progetti di ricerca fondamentale e
applicata sulle seguenti tematiche:

  • Sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile, ricerca marina e
    marittima, bioeconomia;
  • Energie, sviluppo sostenibile e cambiamento climatico;
  • Ricerche in scienze umane e sociali applicate allo spazio europeo.

Bando Galileo 2016/2017

Il nuovo bando Galileo 2019 sarà pubblicato il prossimo 15 febbraio 2018 e può essere consultato qui. La scadenza per presentare le candidature è quella del 15 maggio 2018.

 Programma “Marco Polo”

http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/

Il programma Marco Polo è stato progettato e sviluppato dalla CRUI su diretta sollecitazione della Presidenza della Repubblica Italiana, per incrementare la presenza di studenti cinesi nelle nostre Università.