Presidio della Qualità di Ateneo

Il Presidio della Qualità di Ateneo (PQA) supervisiona lo svolgimento adeguato ed uniforme delle procedure di Assicurazione della Qualità (AQ) di tutto l’Ateneo, sulla base degli indirizzi degli organi di governo.
Schema del sistema di AQ di Ateneo

Funzioni

  • promozione della cultura della qualità e del miglioramento continuo nell’Ateneo;
  • consulenza agli organi di governo sulle tematiche di AQ;
  • proposta di strumenti comuni per l’AQ e di attività formative ai fini della loro applicazione;
  • supporto alle strutture dell’Ateneo nella gestione dei processi di AQ;
  • sorveglianza e monitoraggio dei processi di AQ di tutto l’Ateneo.

 

Competenze

  • consulenza agli organi di governo dell’Ateneo ai fini della definizione e dell’aggiornamento della politica per l’AQ e della definizione di efficaci processi nella formazione e nella ricerca e nella loro AQ;
  • definizione e aggiornamento degli strumenti per l’attuazione della politica per l’AQ dell’Ateneo, con particolare riferimento alla definizione e all’aggiornamento dell’organizzazione per l’AQ della formazione e della ricerca;
  • organizzazione e gestione delle attività di formazione del personale coinvolto nell’AQ della formazione e della ricerca;
  • sorveglianza e monitoraggio del regolare e adeguato svolgimento delle procedure di AQ, in conformità a quanto programmato e dichiarato, per le attività di:
    •  formazione (con particolare riferimento alla rilevazione delle opinioni degli studenti, dei laureandi e dei laureati, all’aggiornamento delle informazioni contenute nella Scheda Unica Annuale dei Corsi di Studio – SUA-CdS, alle attività periodiche di riesame dei Corsi di Studio e all’efficacia delle azioni correttive e di miglioramento);
    •  ricerca (con particolare riferimento all’aggiornamento delle informazioni contenute nella Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale – SUA-RD);
  • supporto ai Corsi di Studio e ai Dipartimenti per le attività comuni di sviluppo del sistema di qualità;
  • supporto alla gestione dei flussi informativi e documentali relativi all’AQ, con particolare attenzione a quelli da e verso organi di governo dell’Ateneo, Nucleo di Valutazione, Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti, Dipartimenti e Corsi di Studio.

 

Il PQA redige annualmente una relazione sull’attività svolta e la invia al Nucleo di Valutazione e alla governance di Ateneo.

Composizione per il triennio 2018/2021

 

Il supporto tecnico-amministrativo al PQA è fornito dall’Ufficio Programmazione Didattica e supporto al Nucleo di Valutazione e Presidio di Qualità

 

Verbali delle riunioni

Relazioni annuali

Decreti e delibere

Regolamento di funzionamento del Presidio della Qualità di Ateneo

Politiche per la qualità

Rapporto ANVUR – Accreditamento Periodico – Università degli Studi del Molise

AVA - Autovalutazione, Valutazione Periodica e Accreditamento
Il sistema AVA (Autovalutazione – Valutazione periodica – Accreditamento) ha l’obiettivo di migliorare la qualità della didattica e della ricerca svolte negli Atenei, attraverso l’applicazione di un modello di Assicurazione della Qualità (AQ) fondato su procedure interne di progettazione, gestione, autovalutazione e miglioramento delle attività formative e scientifiche e su una verifica esterna effettuata in modo chiaro e trasparente. La verifica si traduce in un giudizio di Accreditamento, esito di un processo attraverso il quale vengono riconosciuti a un Ateneo (e ai suoi Corsi di Studio) il possesso (Accreditamento iniziale) o la permanenza (Accreditamento periodico) dei Requisiti di Qualità che lo rendono idoneo allo svolgimento delle proprie funzioni istituzionali. Il sistema AVA è stato dunque sviluppato per raggiungere tre obiettivi principali: l’assicurazione, da parte del MIUR e attraverso l’attività valutativa dell’ANVUR, che le Istituzioni di formazione superiore operanti in Italia eroghino uniformemente un servizio di qualità adeguata ai propri utenti e alla società nel suo complesso; l’esercizio da parte degli Atenei di un’autonomia responsabile e affidabile nell’uso delle risorse pubbliche e nei comportamenti collettivi e individuali relativi alle attività di formazione e ricerca; il miglioramento della qualità delle attività formative e di ricerca. approfondisci
Terza Missione / Impatto Sociale
Con l’introduzione del sistema di Autovalutazione, Valutazione Periodica e Accreditamento (AVA), la Terza Missione è stata riconosciuta a tutti gli effetti come una missione istituzionale delle università, accanto all'insegnamento e alla ricerca. Vengono identificati specifici indicatori e parametri di valutazione della Terza Missione (allegato E del DM 47/2013) e la qualità della Terza Missione viene considerata tra i requisiti di qualità delle Sedi e dei Corsi di Studio (allegato C del DM 987/2016). Questo processo di istituzionalizzazione della Terza Missione, ha avuto come primo effetto la necessità di creare un sistema informativo solido su cui fondare la valutazione. ANVUR ha dunque contribuito di concerto con il MIUR, alla creazione del sistema informativo della SUA-Terza Missione, all'interno della SUA-RD (Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale), nonché alla raccolta dei dati sperimentale del novembre 2014 e al lancio della fase ordinaria nel marzo 2015. approfondisci
Acronimi
AQ: Assicurazione di Qualità
CdS: Corso di Studio
CFU: Credito Formativo Universitario
CNVSU: Comitato Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario
CPDS: Commissione Paritetica Docenti-Studenti
CONVUI: Coordinamento Nuclei di Valutazione delle Università Italiane
CONPAQ: Coordinamento Nazionale dei Presìdi per l’Assicurazione della Qualità
CRUI: Conferenza dei Rettori delle Università Italiane
CUN: Consiglio Universitario Nazionale
MIUR: Ministero Università e Ricerca Scientifica e Tecnologica
RAD: Regolamento Didattico di Ateneo
RAV: Rapporto di Autovalutazione
SSD: Settore Scientifico Disciplinare
SUA-CdS: Scheda Unica Annuale Corso di Studio
SUA-RD: Scheda Unica Annuale Ricerca Dipartimentale
Presidio della Qualità di Ateneo