Novità e conferme con il Master di II livello in Progettazione e promozione del paesaggio culturale: pubblicato il bando della terza edizione. C’è tempo per iscriversi sino all’11 febbraio 2019.

E’ stato pubblicato il bando per la terza edizione del Master di II livello in Progettazione e promozione del paesaggio culturale.

Novità, opportunità e conferme con la nuova edizione 2018 – 2019.

Si connota infatti e per il secondo anno consecutivo di un elemento fondamentale: il partenariato internazionale; connotazione questa che mira a formare figure in grado di concepire e gestire interventi integrati sul paesaggio culturale, tramite l’apprendimento di una tecnica transcalare e transdisciplinare di progettazione territoriale (dalla pianificazione di area vasta alla progettazione di un luogo), approccio questo essenziale per dare impulso ad una spiccata qualità di conoscenza e competenza professionale in grado di intervenire in molteplici, diversi ed ampi contesti.

Diverse poi le novità della terza edizione, che estende e rafforza la propria vocazione internazionale anche al di là della partecipazione di staff e studenti stranieri provenienti dall’Algeria grazie al programma Erasmus Plus Azione KA 107, International Credit Mobility.

Opportunità questa che offre la possibilità ai propri iscritti di effettuare tirocini in Paesi europei presso rilevanti istituzioni come il Council of Europe, il Comitato per il Patrimonio Mondiale Unesco; il Comitato delle regioni UE; l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura; la Rete d’osservazione del paesaggio svizzero.

Da questa edizione, inoltre, il Master diventa C-School (school of Connection) d’Ateneo di pianificazione progettazione, design e gestione del paesaggio, in convenzione con Diotima Society (DS).

Rimane confermata la struttura didattica che prevede il conseguimento di 60 Crediti Formativi Universitari per un totale di 1.500 ore, suddivise in 420 ore di didattica frontale articolate in 8 moduli pluridisciplinari: Diritto del paesaggio e del patrimonio culturale, Antropologia, Archeologia e Storia del paesaggio,  Paesaggio geografico, Paesaggio naturale, Paesaggio agro-silvo-pastorale, Socioeconomia del paesaggio, Arti, Tecniche e Tecnologie per il paesaggio ,Progettazione territoriale del paesaggio. Alla didattica frontale si aggiungeranno 300 ore di stage e tirocini, 480 ore di esercitazioni pratiche (atelier C-School), 300 ore di studio autonomo.

Possono partecipare giovani sia italiani che stranieri in possesso di qualsiasi Laurea Magistrale, Specialistica o a ciclo unico di durata non inferiore ai quattro anni, fortemente interessati a diventare esperti nel campo della progettazione e promozione del paesaggio culturale.

Sono disponibili, tramite selezione per titoli (curriculum vitae) e colloquio, n. 3 Borse di studio finanziate dall’INPS e n. 3 Borse di studio finanziate dall’Università del Molise a copertura integrale del costo di iscrizione, nonché n. 10 Borse di studio finanziate dall’Università del Molise a copertura del 50% della quota di iscrizione.

Oltre al partenariato con Erasmus Plus e INPS, il Master ha ricevuto il patrocinio di Italia Nostra, Legambiente, Ordini Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori delle Province di Campobasso e Isernia, Club UNESCO di Campobasso, MAACK Kalenarte di Casacalenda.

La responsabilità scientifica e il coordinamento sono affidati al Prof. Luciano De Bonis del Dipartimento di Bioscienze e Territorio, di cui coordina la Sezione Paesaggio, Economia e Pianificazione, docente nei corsi di Ingegneria civile e Presidente dei corsi della filiera di Turismo e Beni Culturali Unimol.

Ci sarà tempo per iscriversi sino all’11 febbraio 2019.

Tutti le info al link https://www.unimol.it/didattica/centro-unimol-management/alta-formazione/master-a-a-2018-2019.

Scarica la locandina in PDF o on JPEG